Cos’è e a cosa ti serve il Value Proposition Canvas

Oggi ti presento il  Value Proposition Canvas (VPC per comodità d’ora in poi):

il secondo strumento fondamentale che utilizzo per costruire ponti di connessione e contaminazioni di linguaggi e pratiche tra il mondo “aziendale” e quello del settore “sociale”.

Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza di utilizzare il Business Model Canvas all’interno della tua organizzazione come strumento di :

  • progettazione
  • condivisione
  • inclusione
  • valutazione
  • aggiornamento in “progress” del tuo modello di impresa

Ricorda che la parola inglese “business” è anche sinonimo di impresa e non deve essere necessariamente apppiattito e ridotto al significato di soldi o affari.  Mi permetto questo inciso perchè spesso gli amici del settore sociale arricciano il naso quando sentono questo termine e pensano che non li riguardi.

Torniamo a noi. Il Value Proposition Canvas cos’è?

È la rappresentazione grafica di come (e se) la tua proposta di valore incontra e soddisfa i reali bisogni dei tuoi clienti.

La mappa della tua Proposta di Valore

Il cerchio sulla parte desta dello schema rappresenta i compiti, i desideri e i problemi che i tuoi clienti devono affrontare nelle loro giornate.

Il quadrato rappresenta invece i tuoi prodotti/servizi, i vantaggi che offrono e i problemi che risolvono.

Hai fatto bingo quando il “cerchio” si innamora del “quadrato”.

Come si inserisce il VPC all’interno del tuo modello di impresa?

 

BMC e VPC

Ritengo questi due strumenti una bussola per chiunque sia responsabile del proprio destino lavorativo.

Sono due strumenti semplici ma non banali, come direbbe il sociologo Vincenzo Moretti

Sul business model canvas e sul value proposition canvas ci confronteremo e costruiremo nuovi saperi a Firenze il 16 aprile.

Lo utilizzi?

Lo conoscevi?

Vorresti approfondire l’argomento?

Vorresti imparare come utilizzarlo?

 

Scrivimi o lascia un commento all’articolo

 

2016-03-15T11:22:46+00:00